Nuova Fiat 500e, prenota il tuo test drive da City Garage WettingenNuova Fiat 500e, prenota il tuo test drive da City Garage Wettingen
Tuttoitalia Logo web
Attualità

Quei «vecchi valori non negoziabili» Giuseppe Conte alle provocazioni di Floris

La legalità, la lotta a tutte le mafie, anche le agromafie, l'etica pubblica. Il Movimento 5 Stelle avrà sempre questo tratto distintivo, anche nel nuovo corso. Così spiega Giuseppe Conte alla guida del nuovo M5S.
Quei «vecchi valori non negoziabili» Giuseppe Conte alle provocazioni di Floris

Uno Straordinario Giuseppe Conte intervistato da giornalisti privi di valori etici, invasivi e di parte. “Io non sono cambiato. Continuerò anche nel nuovo incarico a lavorare per bene degli italiani, sotto altra veste con un'altro ruolo, ma l'obiettivo è sempre lo stesso: rendere la vita agli italiani più equa e più vivibile” - Riportiamo un breve passaggio dell’intervista di Floris sul canale La7 di Martedì dell’8 giugno2021.

Floris: Presidente Giuseppe Conte, professore, avvocato, due volte Presidente del Consiglio, candidato a diventare il nuovo capo politico del Movimento 5 Stelle, snodo delle politiche dell'Unione europeae poi di botto è finito tutto, che ha pensato?

Presidente: Ho pensatoche la democrazia parlamentare funziona così! Se una forza che sostiene la maggioranza fa venir meno il proprio appoggio finisce tutto. Insomma, anche se molti italiani sono rimasti disorientati da questa iniziativa tra l’altro, in piena pandemia, ci sta anche questo.

Comunque è stato un grande onore aver potuto ricoprire per due volte la carica di Presidente del Consiglio, aver potuto lavorare per gli italiani. Io prima le riforme le studiavo da accademico, da professionista, poi ho potuto contribuire a realizzare processi di riforma. Il reddito di cittadinanza, l’anticorruzione, il taglio dei parlamentari, e molto altro. Abbiamo fatto un piano per il Sud con riduzione del costo del lavoro dal 30 al 20 e per finire al 10% fino al 2029…

Guarda il video integrale dell'intervista a Di Martedì

Floris: Quando ha capito che arrivava Draghi? io ricordo una puntata di 08:30 in cui lei mostrò di aver in qualche modo intuito che le domande che riguardavano Draghi riguardavano una sua successione. Lo aveva capito e guardi, negli ultimi mesi si parlava spesso anche di un rimpasto di governo.

Presidente: era emersa una certa insofferenza da parte di una forza di maggioranza, un cambio di governo quindi era sicuramente nell'aria, ho sempre pensato che un nuovo governo poteva essere realizzato solo a condizione di una forte e solida investitura. Andare in Parlamento a parlare non solo ai parlamentari ma i cittadini a casa assumendo impegni, facendo promesse che poi non si potevano mantenere perché c'era qualcuno che non condivideva quello schema politico non aveva molto senso. A quel punto si cambia schema. Governo di internazionale, benvenuto Draghi.

Floris: Adesso l’ aspetta un'esperienza del tutto diversa. Adesso ci sarà da sporcarsi davvero le mani, perché una cosa e guidare il paese, un'altra cosa é guidare un partito.

Presidente: Sono due incarichi completamente diversi, tutti e due complessi,  guidare un governo, peraltro in piena pandemia, che è stata la crisi più importante dal secondo dopoguerra ad oggi, è stata una sfida veramente complicata. Guidare una nuova forza politica, rinnovarla e  rifondarla é una sfida altrettanto delicata, altrettanto complessa, ma ho molto entusiasmo e vedrete che quello che voi descrivete come una forza politica spaccata, assolutamente non lo é. Vi sorprenderete, c’è tanto bellissimo entusiasmo!

Rimarrete sorpresi. non parlo a vanvera, in queste settimane, in questi mesi ho lavorato con loro, ho fatto tantissime riunioni, c'é tantissimo entusiasmo e le posso dire che vi sono già tantissime aspettative, ci sono tante persone interessate a questo cambiamento del Movimento 5 Stelle.

Floris: Ci sono degli osservatori che dicono, guardate Conte, molto amato, nei sondaggi. Altri che confermano che e c'è molto consenso attorno alla sua figura, ma ce n'è perché é sempre stato visto come una persona un po' estranea alla politica.

Presidente: Da questo punto di vista io nonsono cambiato. Continuerò anche nel nuovo incarico a lavorare per bene degliitaliani, sotto altra veste con un' altro ruolo. Ma l'obiettivo è semprequello, realizzare un grande processo riformatore che abbiamo avviato,completarlo, modernizzare il paese, rendere la vita agli italiani che ci stannoseguendo a casa. Più equa, più vivibile

Visita la pagina ufficiale Facebook di Giuseppe Conte

Publicité
Pubblicità
Advertising
Werbung

Continua con la lettura

Read on

Weitere News lesen

Continuer à lire