Home Tuttoitalia Official Website |     Prossimi eventi italiani | | |
Logo Tuttoitalia small   Sconsolata
Alfa Romeo

  Svizzera

  Italia

  Cinema
  Cultura
  Eventi
  Fotogallery
  Gastronomia
  Imprenditori
  Motori
  Musica
  Scuola e Corsi
  Sostenibilità
  Sport
  Turismo
 

 

 


venerdì 24 gennaio 2020
 

NON SOLO UN SEMPLICE CLIK

Art-Foto-Studio Parisi non è semplicemente solo uno studio fotografico: è molto di più. E' una sorta di tempio della fotografia, dove l'arte e la professionalità dei coniugi Parisi si sposa alla qualità dei prodotti qui in vendita e alla psicologia necessaria per cogliere quel fatidico attimo fuggente che viene immortalato in quell'immagine che verrà conservata per sempre.

I servizi che offre Art-Foto-Studio Parisi sono diversi: dalla realizzazione di semplici fotografie a quella di libri-album sui temi più diversi come cerimonie, moda, pubblicità; dai videofilms alla stampa di materiale fotografico; da produzioni di servizi fotografici esclusivi a quella di materiale pubblicitario; da elaborazioni di immagini digitali alla vendita di prodotti di qualità quali macchine fotografiche, bomboniere, cornici e altri numerosi articoli da regalo.

E' il posto ideale dove poter rivolgersi affinché qualsiasi evento, sia esso una cerimonia importante o una festa particolare, possa essere ricordato per sempre. Dietro l'obiettivo fotografico, lui, Mario Parisi, un vero personaggio.

Nato a Buccino, provincia di Salerno, è arrivato in Svizzera nel 1981, precisamente a Winterthur. Ha avviato la sua attività nel 1985. Nel 1990 ha affiancato allo studio fotografico anche un negozio.
Nel 1999, infine, si è stabilito nella sede attuale: ben 250 metri quadrati sui quali si distribuiscono in modo perfetto gli spazi adibiti al negozio e alla sala-pose. Quest'ultima è l'orgoglio del signor Parisi in quanto offre tutte quelle accortezze e raffinatezze necessarie all'ottima realizzazione dei servizi fotografici dall'angolo trucco allo spogliatoio, nonché un ambiente familiare dove ci si sente perfettamente a proprio agio, con tanto di salottino e caffè sempre pronto!

Proprio il signor Parisi ci racconta come ha avviato la sua azienda e quali sono i suoi segreti per essere un vero fotografo e non un semplice "scattista".

Signor Parisi, lei è sempre stato fotografo?
Direi di sì, anche se avevo scelto un iter molto diverso da quello che solitamente sceglie un fotografo: si figuri che ero uno studente universitario iscritto alla facoltà di veterinaria! Ma sin da ragazzino, ho nutrito una passione genuina per la fotografia.

Si ricorda l'episodio che le ha fatto scoprire questa passione?
Sì: avevo circa dieci anni quando mi sono ritrovato con una macchina fotografica e sotto la passerella di una sfilata di ragazze pon-pon. I miei occhi, e di conseguenza anche l'obiettivo della mia macchina fotografica, si erano concentrati sulle gambe delle ragazze e sulla lucentezza e lo sfarzo degli abiti! Dopo quella folgorante "visione" ho realizzato quello che definisco il mio primo vero servizio fotografico. Il soggetto era ben diverso: oggetti e ambienti legati all'archeologia.

Quando è arrivato in Svizzera aveva già in mente di avviare un'attività, oppure l'idea le è venuta successivamente?
Sono venuto in Svizzera per rimanervi per qualche mese… Poi ho conosciuto quella bellezza che oggi è mia moglie e… sono ancora qua! L'idea di mettermi in proprio l'ho sempre avuta. E infatti ho iniziato a muovermi appena un anno dopo essermi trasferito definitivamente in questo paese. Sin dalla mia prima giovinezza, sono sempre stato sensibile, curioso e intraprendente. Ho lavorato inoltre con noti fotografi e ho acquisito esperienza. Non  ho quindi avuto nessuna difficoltà nel creare la mia attività anche in un territorio inizialmente straniero per me.

Qual è il segreto della sua professionalità?
Io non considero la fotografia solo un semplice click, per me l'immagine nel mio lavoro diventa poesia. Credo che il mio lavoro sia molto importante perché va a rappresentare quello che sono i sentimenti e la passione che traspaiono dal volto di una persona in un particolare momento della sua vita… Si pensi al matrimonio: io imprimo l'emozione di quel momento unico!
Inoltre bisogna dare tanta importanza al soggetto che si fotografa: tanti odiano essere fotografati oppure non si piacciono in fotografia… Io devo fare in modo di mettere il protagonista a suo agio in modo tale che lui possa esprimere il suo stato d'animo a mente libera…

L'obiettivo deve diventare un occhio amico, uno specchio,  in modo tale che io possa immortalare il suo volto, il suo busto o la sua figura intera assieme ai suoi sentimenti, al suo stato d'animo. Anche da questo si riconosce un vero fotografo da un semplice "scattista".

Lei realizza splendidi libri-album su matrimoni… Oggi il mercato è ancora florido? Ci si continua a sposare?
Direi proprio di sì! Magari è cambiata la fascia d'età: le coppie di ventenni si vedono un po' meno, ma sia gli italiani che gli svizzeri continuano a sposarsi e ricercano produzioni sempre più esclusive. E' per questo che ho allargato la mia attività non realizzando solo fotografie ma anche elaborazioni grafiche, stampe e videofilms.

Lei lavora su pellicola o su digitale? Ci sono alcuni fotografi che si tengono lontani dalle innovazioni della tecnologia digitale… Lei cosa ne pensa?
La tecnologia digitale ha quasi raggiunto la perfezione e io ne faccio uso regolarmente. Non disdegno la pellicola, certamente! Ma credo che chi snobba la tecnologia digitale voglia rimanere legato al passato. Non è il mio caso: io lavoro dal semplice click fino alla totale elaborazione grafica e alla successiva stampa. Quindi mi avvalgo di tutti i mezzi tecnologici a disposizione. Rimango sempre fedele al vero, anche se lavoro con sistemi innovativi.

Quante ore lavora al giorno?
Dalle 14 alle 16 ore…

Lei è sposato e ha tre figli… Come riesce a conciliare la sua vita privata con quella professionale?
In effetti ho dei ritmi molto intensi, ma fortunatamente sono una persona molto attiva. Sicuramente la mia famiglia occupa sempre il primo posto.

Ha tempo da dedicare agli hobbys?
Certamente. E poi mi piace anche dedicarmi allo sport: quello che prediligo è lo sport.

Mantiene i rapporti con l'Italia?
Senz'altro! Vado in vacanza al mio paese regolarmente e ho diversi contatti con la penisola anche per motivi professionali: mi dò da fare anche per importare in Svizzera marchi italiani. Attualmente, infatti, sto lavorando con una delle più note aziende italiane, la Graphistudio, leader nel settore della fotografia.  

Ma vede un futuro in Italia?
Il futuro è dove lo si vuole. E al momento sto bene qui a Winterthur. Posso affermare tranquillamente che qui sono riuscito a legare bene sia con gli ambienti italiani che con quelli svizzeri.
Ricevo regolarmente consensi tra entrambi le parti, sono attivo nell'associazionismo italiano nonché nel sociale.

Amo infatti i bambini e mi sto adoperando tramite diverse associazioni per far arrivare aiuto ai bambini disagiati della Russia. Tutta questa attività, non solo imprenditoriale, è sinonimo di piena integrazione e partecipazione in un paese che comunque non mi ha visto nascere.

Qual è il suo sogno?
Mi piacerebbe realizzare un libro fotografico sui bambini, sulla loro realtà nei diversi luoghi del mondo: Africa e Sud-America. Cuba in particolare. 

Art-Foto-Studio Parisi di Mario e Angela Parisi 
Schützenstr.81, CH-8400 Winterthur. 
tel.  052  203 36 60
fax: 052 203 37 38
www.fotoparisi.com.    
info@fotoparisi.com.


 

E-Mail

Password
 


Alessandro Siani

 


Attualità Svizzera | Attualità Italiana | ASSOII | Aziende | Benessere & SaluteEconomia & Finanza
Eventi & Spettacoli | Gastronomia | Motori | Società & Cultura | Sport | Turismo

Ufficio Tuttoitalia Zurigo  

 

Tuttoitalia GmbH
Media & Marketing
Hermetschloostrasse 77, 8048 Zürich
Tel. 044 542 11 00
redazionetuttoitalia.ch - www.tuttoitalia.ch

MwSt. Nr. CHE-112.327.968